Per Giulia Anello

Palermo, giovane travolto da un tram: è grave ma non in pericolo di vita

È grave ma non in pericolo di vita il 23enne che ieri è stato travolto da un gran a Palermo all’altezza di via Pollaci. Il giovane che è stato ferito alla testa mentre si accingeva col suo scooter ad attraversare sui binari del tram è ricoverato all’ospedale Civico. Adesso i vigili della sezione infortunista sono a lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dello scontro.

Per Giulia Anello

Palermo, concertone Radio Italia: Foro Umberto I chiuso al traffico dalle 14:00 di giovedì 29 giugno

Inizia a Palermo il conto alla rovescia per il tanto atteso Concertone di Radio Italia Live, che si svolgerà venerdì 30 giugno al Foro Italico. Tra prove ed esibizioni, il Foro Umberto I sarà chiuso al traffico veicolare dalle 14:00 di giovedì 29 giugno fino a cessato bisogno di sabato 1 luglio. Sarà vietato introdurre bottiglie e contenitori in vetro ed in tal senso si fa appello ad una consapevole collaborazione dei partecipanti. Le pattuglie della polizia municipale devieranno il traffico veicolare in piazza XIII Vittime, nell’incrocio di via Roma con corso Vittorio Emanuele, nell’incrocio di via Lincoln con Corso dei Mille e per finire anche in via Messina Marine.

Per Giulia Anello

M5S, scandalo firma false: Giorgio Ciaccio annuncia le dimissioni

Tra i grillini travolti nell’inchiesta per lo scandalo delle firme false andranno a processo deputati nazionali, regionali, attivisti del Movimento 5 Stelle e anche un cancelliere del tribunale. Gli imputati dovranno rispondere, a vario titolo, del reato di falso e della violazione della legge regionale che ha recepito il testo unico in materia elettorale. Nel frattempo Giorgio Ciaccio ha deciso di fare un passo indietro e ha annunciato che la prossima settimana formalizzerà la sue dimissioni da parlamentare regionale.

Per Giulia Anello

Carini, ruspe di nuovo in azione: ordinanza di demolizione per il rione Sofia

Da ieri sono entrate di nuovo in azione le ruspe per demolire il rione Sofia a Carini. Il Comune ha emesso l’ordinanza e il proprietario dell’abitazione pagherà l’intervento, a spiegarlo è il sindaco Giovì Monteleone, che da mesi sta portando avanti una battaglia per il decoro e contro l’abusivismo edilizio. Questa però è la prima volta che si interviene nel centro abitato.

Per Giulia Anello

Scandalo firme false del M5S: 14 deputati palermitani a processo

Continua lo scandalo delle firme false del M5S. A Palermo 14 deputati sono stati rimandati a processo. Gli imputati dovranno rispondere, a vario titolo, del reato di falso e della violazione della legge regionale che ha recepito il testo unico in materia elettorale. Secondo l’accusa, rappresentata dal pm Claudia Ferrari, la decisione di ricopiare le firme già raccolte dalle originali sarebbe nata per correggere un errore formale nella compilazione da parte di uno dei sottoscrittori. Il processo comunque inizierà il 3 ottobre davanti al giudice monocratico.

Per Giulia Anello

Arrestato 26enne per tentata rapina nella filiale Bnl di Corso Calatafimi

Un ragazzo di 26 anni è stato arrestato per tentata rapina nella filiale Bnl di Corso Calatafimi. Il giovane è stato bloccato dalla guardia giurata che ha estratto la pistola e gliel’ha puntata contro. Il ragazzo adesso dovrà rispondere del reato di tentata rapina. Le indagini proseguono per cercare di capire se il rapinatore avesse tentato il colpo da solo o se ci fosse un complice all’esterno che gli avrebbe garantito una via di fuga.

Per Giulia Anello

Palermo, 23enne travolto da un tram in viale Regione

Un giovane palermitano è stato travolto da un tram in viale Regione. Il 23enne è uscito da un polleria per effettuare una consegna a domicilio e si è accovacciato per superare la barriera che separa la strada dai binari quando è stato colpito in pieno volto dal tram. Inutile il tentativo di frenata dell’autista.  I primi intervenire sono stati i poliziotti delle volanti che hanno allertato i soccorritori del 118 e gestito la viabilità in attesa dell’arrivo della polizia municipale.

Per Giulia Anello

Arrestati tre palermitani con l’accusa di svendita di banconote false

Tommaso Magnasco, Patrizia Manca e Vanessa Pirrone sono stati arrestasti con l’accusa di svendita di banconote false. I tre riuscivano a raggirare commercianti con banconote da 50 euro false. Ad accorgersi del fatto che fossero banconote false è stato un commerciante di Ciminna che ha avvisato i carabinieri. I tre malviventi sono stati fermati, dopo un breve inseguimento su strada, proprio a Ciminna e adesso dovranno pagare una multa e scontare l’obbligo di dimora nel comune di Palermo.