Per Redazione

La Cirrone Band conquista i palchi più importanti di Liverpool: al via il rock tour in Inghilterra

Prosegue il ROCK IN LIVERPOOL della straordinaria Cirrone band e questa sera, mercoledì 23 agosto, è la volta dell’esibizione al Cavern Live Lounge alle ore 21. Subito dopo, alle ore 23, ancora carico, il gruppo suonerà al The Cavern Club Front Stage per una notte adrenalinica e di puro rock. Nata dall’esperienza degli Apple Scruffs, che riprendeva le canzoni dei Fab Four armonizzando e arricchendo le melodie con tocchi personali, la Cirrone band mantiene quella verve creativa più viva che mai nella nuova formazione, con un sound molto internazionale che dalla Sicilia approda nelle sponde britanniche e quelle della East Coast americana. Con all’attivo oltre mille concerti, la band formata da Alessandro Cirrone alla chitarra e voce, Bruno Cirrone al basso e voce, Mirko Cirrone alla chitarra e voce e Roberto Giammanco alla batteria, si è esibito in tutto il mondo, dallo storico luogo dell’esordio dei Beatles, il Cavern Club di Liverpool, ai più prestigiosi palcoscenici di New York. Da poco è uscito il loro EP “Kings for a Night” riscuotendo in Inghilterra un grande successo con varie ospitate anche alla prestigiosa emittente radio BBC. Il tour attualmente in corso in Inghilterra prevede le seguenti tappe: giovedì 24 agosto live alle 15.30 presso il Cavern Live Lounge e si replicherà venerdì 25 agosto presso la stessa location alle ore 21.30. Il tour proseguirà sabato 26 agosto alle ore 00.30 al Wave Bar (Adelphi) e alle 16.45 dello stesso giorno al Woolton Garden Fete. Domenica 27 agosto la band suonerà alle ore 01.00 al The Cavern Pub e alle ore 22.00 presso l’Adelphi ballroom. Lunedì 28 unico appuntamento alle ore 19.00 presso il The Cavern Pub. Il tour si concluderà il 29 agosto alle ore 00.30 al Cromptons. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

A Palermo va in scena UNDERGROUND-clarinet’s souls, l’inedito spettacolo firmato Giovanni Mattaliano

Andrà in scena presso l’Oratorio di San Mercurio a Palermo il prossimo venerdì 1 settembre lo spettacolo UNDERGROUND-clarinet’s souls, firmato da Giovanni Mattaliano. Si tratta di una performance molto creativa che vede il clarinettista Mattaliano coinvolto in qualità di ideatore di musiche, regia e testi accompagnato da Salvatore Spera al clarinetto, Daniele Schimmenti alle percussioni e hang drum, Maria Paola Marsala alla pittura estemporanea e danza. Il live, che avrà inizio alle ore 21, prevede l’esecuzione di dodici brani per un concertismo in dialogo tra due fiati, l’uno principio e specchio dell’altro. Il concerto si concretizzerà in un viaggio in dodici tappe; dodici brani come dodici saranno le dimensioni visive per attraversare l’anima di popoli diversi. Un’estemporanea musicale alla ricerca di istinti primordiali, avvolti dalla danza e dalle riflessioni di colori di scena risuonati dai ritmi di antiche percussioni. Protagonisti dell’esibizione saranno i fiati virtuosi ed ammalianti. Il concerto è realizzato in collaborazione con l’associazione Amici dei Musei Siciliani, l’associazione Fare per migliorare e l’etichetta Jazzliveimprovisation. Ascoltando le esibizioni di Mattaliano si rintraccia un mix di musica pop, jazz, tango, lirica, ed il concertismo neoclassico ed etnico. La sua ultima fatica discografica dal titolo “Spirit”, è, infatti, un richiamo all’anima e alle sue poliedriche emozioni sonore, una ricerca d’arte che ricorda il suono dei numerosi viaggi vissuti da Mattaliano dai balcani al nord Africa, dalla Cina al nord Europa. I nuovi brani come Spirit, Il giorno della vita, Bannata, 25 aprile, Zeta World, Volo one, Rif Lif e Gea sono i progetti con cui Mattaliano cerca di intercettare i suoni e le arti degli uomini, oggi più che mai in movimento sul pianeta, riverberi di paesaggi preziosamente immaginari, di un’umanità che vive tra gli incroci di culture ben assimilate pronte a mettersi in discussione, tra le preghiere di un’arte futura in ripristino. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Alessandra Salerno è l’ospite d’onore della decima edizione della Notte delle Candele, Festival Piccole Serenate Notturne

Venerdì 26 agosto Alessandra Salerno sarà l’ospite d’onore della decima edizione della Notte delle Candele, la manifestazione conclusiva e di punta del Festival Piccole serenate notturne, che, come ormai da tradizione, si svolge ogni anno a fine agosto nel suggestivo borgo di Vallerano, uno dei centri più vitali e vivaci della Tuscia. In un’atmosfera intima ed affascinante creata dalla luce soffusa delle candele accese, Alessandra Salerno contribuirà con la sua straordinaria voce a rendere ancora più suggestiva ed emozionante la serata, con un imperdibile concerto live nella principale piazza di Vallerano, Piazza dell’Ospedale. Per le vie del centro storico di Vallerano si accenderanno centomila candele e oltre ventimila visitatori previsti si recheranno in paese per l’attesa decima edizione del Festival Piccole serate notturne, evento organizzato dall´Associazione culturale “Piccole Serenate Notturne Notte delle Candele”. Il Festival prevede oltre cento spettacoli dal vivo tra concerti, allestimenti, proiezioni e rappresentazioni varie. Si tratta, per questo, di un appuntamento unico nel suo genere e di grande fascino. La sua peculiarità è costituita dagli oltre 100mila lumi che, all´imbrunire, vengono accesi per il centro storico di Vallerano grazie alla partecipazione attiva e convinta degli abitanti del luogo. Un´atmosfera intima e surreale con le fiammelle che esaltano i contorni degli archi, delle case e delle chiese, incorniciano le porte e le finestre seguendo i tratti di scalinate e vicoli. Un percorso magico che guida il pubblico alla scoperta di un viaggio artistico tra suoni, immagini ed emozioni. Si prospetta, dunque, una notte piena di magia, un paesaggio fiabesco e un’atmosfera mozzafiato per un evento a cui è impossibile mancare. In particolare, l’ospite d’onore della manifestazione sarà Alessandra Salerno, eccellente cantautrice siciliana che ama essere accompagnata sui palchi dal suo fedele autoharp, affascinante strumento ibrido americano. La sensibilità e la personalità di Alessandra Salerno l’hanno resa uno spirito libero indirizzato verso il jazz, il gospel e il rock blues. Il suo percorso con il grande pubblico, dopo un’intensa gavetta concertistica tra i luoghi della sua Sicilia, è iniziato con un’inedita versione di Creep dei Radio Head presentata alle audizioni di The Voice of Italy 2015 e terminata con una standing ovation da parte dei quattro giudici e del pubblico. Attualmente è impegnata in un tour con diverse tappe in Sicilia e  con il suo progetto di cui è all’attivo un crowdfunding su musicraiser.it , il suo primo  disco in uscita in autunno. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Doppio appuntamento in Sicilia per Mario Biondi: l’artista fa tappa a Noto e Taormina

Nell’incantevole ed insolita location della scalinata della Cattedrale di Noto, Mario Biondi festeggia questa sera, mercoledì 23 agosto alle 21.30, con i fan siciliani, i dieci anni dal celebre disco d’esordio “Handful of Soul” attraverso il Best Of Soul Tour. Durante il concerto l’artista sarà accompagnato da una band d’eccezione composta da: Serena Brancale e Serena Carman ai cori, Alessandro Lugli alla batteria, Federico Malaman al basso, Massimo Greco alle tastiere e programmazione, David Florio alle chitarre, percussioni e flauto, Marco Scipione al sax, Fabio Buonarota alla tromba e Moris Pradella alle chitarre, percussioni, piano e cori. Terminata la serata a Noto, Biondi si esibirà giovedì 24 agosto presso il Teatro Antico di Taormina dalle ore 21.30. Dopo il grande successo dell’album “Best Of Soul”, certificato Oro, e dopo il tour nei teatri d’Italia e all’estero nel Regno Unito, a Bucarest e Sofia, Mario Biondi si “trasforma” artisticamente in MocamBo con il singolo “Basta!”. Un brano che arriva a sorpresa per continuare le celebrazioni dei 10 anni di carriera dell’artista, un regalo eccezionalmente in lingua italiana attraverso il quale augurare al proprio pubblico un nuovo inizio e una nuova estate alla ricerca di una tanto meritata serenità. MocamBo (che significa “capanna/abitazione di fortuna”) è il side-project della voce soul per eccellenza del panorama musicale italiano.  Con “Basta!” Mario Biondi è riuscito ad esprimere un nuovo lato di sé e della propria ricerca artistica, in un brano estivo, dolce e assolutamente “scanzonato”, grazie anche alla collaborazione con l’autore David Florio e con l’arrangiatore Max Greco, che lavorano con lui da tempo sia in studio che sul palco in tour. «La fuga è libertà – afferma Mario Biondi – la fuga è ritrovarsi, la fuga è sfidare la vita e tutto ciò che l’arreda». Il testo di “Basta!” racconta infatti la voglia e la ricerca di pace e serenità, di un nuovo inizio e di una nuova avventura in un paese affascinante come Cuba. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

#30SummerTour, gli Afterhours arrivano a Taormina

Il #30SummerTour degli Afterhours farà tappa questa sera, martedì 22 agosto, al Teatro Antico di Taormina per l’unico appuntamento in Sicilia confermato dalla band. Il tour estivo, iniziato nel mese di luglio dopo un acclamata tournée tra i club più importanti di Europa, prosegue con successo e stasera, a partire dalle ore 21,30, la storica band capitanata da Manuel Agnelli è carica per regalare ai fan siciliani uno spettacolo da non dimenticare. Gli Afterhours, a trent’anni dalla formazione, vantano ben 12 album pubblicati. La band indie rock che ha fatto sognare intere generazioni vede oggi riuniti insieme Manuel Agnelli alla voce e chitarra; Roberto Dell’Era al basso; Rodrigo D’Erasmo al violino; Xabier Iriondo e Stefano Pilia alle chitarre e Fabio Rondanini alla batteria. Il successo del gruppo arriva definitivamente con l’album Germi del 1995, il primo cantato in lingua italiana. È attraverso tale progetto che emergono chiaramente le caratteristiche tipiche che faranno la fortuna della band: suono diretto talvolta con inaspettate aperture melodiche talvolta squisitamente punk, ispirazioni noise, psichedeliche, post-punk e post-grunge, ma anche extra-musicali con elementi burroughsiani e dadaisti, liriche anarchiche, a volte sarcastiche, beffarde e sensuali. È un album molto sperimentale e dirompente, dove l’uso del cut-up alla Burroughs viene usato forse in modo più massiccio. Intanto arriva la consacrazione definitiva degli Afterhours attraverso l’inserimento di Mina nel suo album Leggera di una reinterpretazione di Dentro Marilyn, inedito dell’album Germi, reintitolata Tre volte dentro me. Folfiri o Folfox, doppio album contenente diciotto brani, esce nel maggio 2016 debuttando direttamente alla prima posizione della classifica dei dischi più venduti in Italia stilata dalla FIMI. Si tratta di un album intimo, struggente e molto personale (il titolo corrisponde al nome di due trattamenti chemioterapici a cui si era sottoposto il padre di Manuel Agnelli prima di morire). I due singolo più apprezzati sono stati Il mio popolo si fa è stato pubblicato il 9 maggio 2016, seguito da Non voglio ritrovare il tuo nome, diffuso il 20 maggio seguente. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

A Geraci Siculo si balla e si canta sulle note dei “Cunti di Ventu” dei Vorianova

Altro giro altra corsa per i Vorianova che, inarrestabili, diffondono le loro melodie dialettali tra i luoghi della Sicilia. Prossimo concerto in programma questa sera, martedì 22 agosto, a Geraci Siculo, per l’estate geracese. Il trio madonita che con “Cunti di Ventu” ha conquistato il pubblico, si esibirà questa sera accompagnato da un ensemble d’archi, basso e batteria composto da: Mariangela Lampasona e Gimmy Lampasona al violino, Riccardo Botta alla viola, Giorgio Garofalo al violoncello, Romina Denaro al basso e Anyhony Reina alla batteria. Nata in un piccolo paese della provincia di Palermo, Isnello, la band Vorianova porta avanti, fin dagli esordi, i una nuova idea di musica priva delle contaminazioni e delle influenze tradizionali, ma densa della voglia di raccontare una Sicilia intrisa di colori e profumi mediterranei. Il trio madonita è amato e seguito perché capace di creare un’atmosfera affascinante in ogni concerto. La loro passione è, certamente, la canzone d’autore dialettale siciliana. La musica dei Vorianova è poesia, parole intime e profonde, accompagnate da noti calde. Un’atmosfera di tradizione e modernità, un abbandono ai ricordi, guidati da una piacevole malinconia. Il dialetto diventa presto l’espressione più profonda delle loro radici, parola d’ordine per definire al meglio il carattere del gruppo e la loro spontaneità. Una sicilianità ritmica ma insieme malinconica, armonica e intima. Questa sera a Geraci Siculo i Vorianova faranno ascoltare ai fan i brani inediti contenuti nell’ultimo progetto “Cunti di Ventu”: un grande racconto della terra siciliana, un lavoro che prende la forma di un disco-libro ambientato in uno scenario tra passato e presente, vita contemporanea e vissuta, nel quale il gruppo viaggia alla riscoperta delle proprie origini. Il maestro Alberto Maniaci ha curato gli arrangiamenti e l’intero album è stato registrato presso lo studio di registrazione “la Mansarda Recording” di Melchiorre Titone. La prossima data estiva confermata dalla band sarà il 28 agosto a Caccamo con un concerto per l’associazione Amici della musica “Benedetto Albanese”. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Una notte tra gli standard del jazz con la musica di Giacomo Tantillo & Friends

In occasione della Settimana della Musica vocale e strumentale, l’Anfiteatro Comunale di Altavilla Milicia ospiterà questa sera, martedì 22 agosto, il musicista bagherese di fama internazionale Giacomo Tantillo. L’artista sarà accompagnato da un gruppo di talentuosi musicisti che nel tempo si sono confermati eccellenti esponenti della musica siciliana. Il concerto avrà inizio alle ore 21.30. Il concerto di questa sera sarà un viaggio nel repertorio classico del Jazz, con l’esecuzione di standard blues, ballads e bossa nova, attraverso i grandi nomi che hanno fatto grande questo genere nel ‘900. Il quintetto in scena all’Anfiteatro Comunale di Altavilla Milicia unirà rigogliose personalità musicali apparentemente dissimili le quali, però, trascendono in un equilibrio energetico estremamente coinvolgente e coeso. Il leader Giacomo Tantillo, affermato da anni sul territorio internazionale, vanta sia collaborazioni estremamente autorevoli sia distinzioni in innumerevoli concorsi di notevole rilievo. La sua amata tromba sarà accompagnata dal pianoforte di Valerio Rizzo, giovane rivelazione di estrazione classica, dal contrabbasso di Giovanni Villafranca, apprezzato musicista con rigorose metodologie classiche dei conservatori italiani e con una sensibilità ritmico-melodica dalle profonde fondamenta, dalla batteria di Paolo Vicari, elemento dell’Orchestra Jazz Siciliana dal talento straripante e travolgente e dal sax alto di Carmelo Marino. Non mancheranno composizioni dello stesso Giacomo Tantillo, il quale talvolta presenta sperimentazioni sonore di certo innovative e allo stesso tempo colte, ed una serie di brani del trombettista Woody Shaw, innovatore del linguaggio jazz alla tromba spesso non sufficientemente rammentato nella storia della musica del ‘900. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Alimena : dall’underground al folk cantautorale per la terza edizione del Soundscape Music Festival

Al via la terza edizione del Soundscape Music Festival che dal 23 al 26 agosto riempirà Alimena di ottima musica e divertimento. Presso la Piazza Regina Margherita di Alimena, in provincia di Palermo, si affronterà giorno per giorno, per quattro giorni, un genere musicale diverso dall’underground al folk cantautorale. Di seguito tutti i concerti, ad ingresso gratuito, che si alterneranno nel corso del Festival: si comincerà il 23 agosto con il tema “WORLD MUSIC” e sul palco saliranno Sandro Joyeux, la Matrimia band e si concluderà con Dj Ajde. La seconda giornata del 24 agosto sarà dedicata al tema UNDERGROUND &SOUL ospitando la musica di Kurace, Davide Shorty, Alessandra Salerno e, nuovamente, Dj Delta. Il terzo e penultimo giorno, il 25 agosto, sarà all’insegna del tema ROCK&FOLK con Afa, The Cliffs e Junpin’up. Nel corso dell’ultima giornata del Festival, il 26 agosto, si saluterà il pubblico con una serata in tema FOLK CANTAUTORALE con i concerti di Alessio Alessandra Band, I Fuocolesi -spettacolo di fuoco, Folkabbestia e Dj set fino a tarda notte. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Il Kaulonia Tarantella Festival si apre con la musica di Davide Campisi

Partirà tra pochissimi giorni la XIX edizione del Kaulonia Tarantella Festival, uno tra gli eventi dedicati alla musica e alla cultura etnica più importanti di Italia. Dal 26 al 29 agosto, infatti, Caulonia (RC) si riempirà di concerti, workshop e laboratori celebrando la tarantella calabrese in primis e poi tutte le danze tradizionali del Sud Italia. Ad inaugurare la kermesse sarà l’ennese Davide Campisi, sul palco allestito in Piazza Mese il 26 agosto a partire dalle 22. Davide Campisi si esibirà accompagnato dalla sua band per presentare al pubblico in anteprima la sua nuova fatica discografica dal titolo “Democratica”, album in uscita il prossimo ottobre. Campisi, che da 15 anni studia stili e tecniche degli strumenti ritmici della tradizione musicale popolare del Sud Italia come i tamburi a cornice, è entrato dritto nel cuore dei suoi fan attraverso il progetto discografico “Badr (luna piena)”, il risultato di una comunicazione musicale basata su ritmo e voce. All’interno dell’album coesistono più forme espressive: da quella più ancestrale dei tamburi a cornice che accompagnano il canto, a quella più moderna della batteria, delle chitarre e del basso. Adesso, Davide Campisi è pronto per tornare sulla scena con una nuova ed ambiziosa proposta discografica, che certamente sarà un ulteriore successo. Mimmo Cavallaro, direttore artistico della kermesse, annuncia che i concerti che si terranno in Piazza Mese nel corso del Festival (incluso quello con protagonista Davide Campisi), verranno aperti ogni sera alle 21.45 dalle sonorità “pirotecniche” dell’orchestra di percussioni Bandao. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Il rock di Vasco Rossi in piazza con i Colpa D’Alfredo a Villafranca

La tribute band tutta siciliana dedicata a Vasco Rossi, i Colpa D’Alfredo, sono carichi per scatenarsi questa sera, lunedì 21 agosto, sul palco della Piazza Comunale di Villafranca S. in provincia di Agrigento. Un grande concerto rock, energico ed adrenalinico, in compagnia della voce potente e calda di Ivano Ivaskrello Blasco e i suoi musicisti. Nona tappa estiva per i Colpa D’Alfredo che, nel corso del mese di agosto, hanno collezionato emozionanti performance per tutta la Sicilia. Dopo aver conquistato le piazze principali di molti comuni in provincia di Messina, Enna, Palermo e Caltanissetta, questa sera sarà la volta di Villafranca, ad Agrigento. Attivi da sei anni, i Colpa D’Alfredo sono una band siciliana composta da cinque elementi caratterizzata dalla presenza del sound di Vasco Rossi nelle loro vene. Energici e scatenati, i concerti dei Colpa D’Alfredo divengono vortici trascinanti di emozioni. La band è composta da: Ivano Ivaskrello Blasco (voce), Giuseppe Diliberto (basso), Teddy Schifano (batteria), Simone Luca Ferrara (chitarra) e Fulvio Signorino (tastiere e cori). Successivamente al concerto di questa sera, la band si esibirà il 23 agosto a Galati Mamertino (ME), il 25 agosto ad Avola (SR), il 2 settembre a Giuliana (PA), il 15 settembre a Montelepre (PA) e il 22 settembre a Palermo. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA