Per Redazione

Al via da Catania il TinTOURia 2017 con Lello Analfino e i suoi musicisti

Inizierà questa sera sabato 24 giugno dalla Piazza Università di Catania il TinTouria 2017, il nuovo percorso di concerti estivi della band orgoglio siculo Tinturia. Lello Analfino e i suoi musicisti si esibiranno live a partire dalle ore 21 come ospiti speciali per una serata di sensibilizzazione al progetto Emergency. Come sempre, la ventennale band agrigentina, contagerà il pubblico con l’adrenalina che distingue il loro genere musicale conosciuto come “sbrong”, un mix eterogeneo di pop, rock, folk, ska, funk, rap e reggae. Dopo la prima serata a Catania i Tinturia si sposteranno al nord Italia giungendo il 26 Mestre (VE) con un’esibizione live in Piazza Ferretto. Torneranno in Sicilia il 30 giugno per una sosta a Catania ed il 21 luglio al Teatro di Verdura di Palermo per un concerto inedito e ricco di sorprese durante il quale la band sarà accompagnata dall’Orchestra Giovanile Siciliana. Proseguiranno il 12 agosto a Calamonaci (AG) presso la Piazza S. Vincenzo Ferreri e saluteranno il pubblico concludendo il tour il 20 agosto a Messina, presso la Piazza San Calogero di San Salvatore di Fitalia. Lello Analfino, fondatore del gruppo, ha fatto sì che la sua vena artistica estrosa e geniale diventasse immediatamente l’espressione e l’immagine leggera e irriverente, ma mai banale, dei Tinturia. Autore dei testi e delle musiche, Lello riversa nel progetto Tinturia tutta la sua creatività, in grado di spaziare senza difficoltà dal pop al reggae, dal funk al rap fino al folk. Lo stile musicale unico e immediatamente riconoscibile, la simpatia di ogni singolo membro e l’energia presente in tutti i brani hanno reso i Tinturia un fenomeno musicale siciliano capace di coinvolgere intere generazioni di fan. I Tinturia sono: Peppe Milia ed Edoardo Musumeci alla chitarra elettrica, Angelo Spataro alla batteria, Domenico Cacciatore al basso, Dario Assenzo nei panni di Dj suoni e rumori e Gabriel “re Andrey” Brefo al Mc. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Al via da Catania il TinTOURia 2017 con Lello Analfino e i Tinturia

Inizierà questa sera sabato 24 giugno dalla Piazza Università di Catania il TinTouria 2017, il nuovo percorso di concerti estivi della band orgoglio siculo Tinturia. Lello Analfino e i suoi musicisti si esibiranno live a partire dalle ore 21 come ospiti speciali per una serata di sensibilizzazione al progetto Emergency. Come sempre, la ventennale band agrigentina, contagerà il pubblico con l’adrenalina che distingue il loro genere musicale conosciuto come “sbrong”, un mix eterogeneo di pop, rock, folk, ska, funk, rap e reggae. Dopo la prima serata a Catania i Tinturia si sposteranno al nord Italia giungendo il 26 Mestre (VE) con un’esibizione live in Piazza Ferretto. Torneranno in Sicilia il 30 giugno per una sosta a Catania ed il 21 luglio al Teatro di Verdura di Palermo per un concerto inedito e ricco di sorprese durante il quale la band sarà accompagnata dall’Orchestra Giovanile Siciliana. Proseguiranno il 12 agosto a Calamonaci (AG) presso la Piazza S. Vincenzo Ferreri e saluteranno il pubblico concludendo il tour il 20 agosto a Messina, presso la Piazza San Calogero di San Salvatore di Fitalia. Lello Analfino, leader e co-fondatore del gruppo assieme ad Angelo Spataro  , ha fatto sì che la sua vena artistica estrosa e geniale diventasse immediatamente l’espressione e l’immagine leggera e irriverente, ma mai banale, dei Tinturia. Autore dei testi e delle musiche, Lello riversa nel progetto Tinturia tutta la sua creatività, in grado di spaziare senza difficoltà dal pop al reggae, dal funk al rap fino al folk. Lo stile musicale unico e immediatamente riconoscibile, la simpatia di ogni singolo membro e l’energia presente in tutti i brani hanno reso i Tinturia un fenomeno musicale siciliano capace di coinvolgere intere generazioni di fan. I Tinturia sono: Angelo Spataro alla batteria, Domenico Cacciatore al basso, Edoardo Musumeci  e Peppe Milia alla chitarra elettrica, Lino Costa alla chitarra. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Pupi di Surfaro: tutte le tappe del tour estivo 2017

Va avanti il tour estivo 2017 dei Pupi di Surfaro e dopo il successo della prima tappa a Catania la band è pronta per proseguire la tournée in giro per l’Italia. Totò Nocera alla voce e percussioni, Pietro Amico alla batteria, Peppe Sferrazza al basso hanno programmato otto nuovi appuntamenti tra i festival e le piazze italiani con l’idea costante di dare vita ad uno spettacolo di natura popolare nel quale vengono a mescolarsi diversi tipi di arte: musica, teatro e poesia. Pupi di Surfaro è un progetto nato nel 2006 e da allora in continua evoluzione, una sperimentazione continua e sempre aperta, un laboratorio di idee e suoni. Un progetto con una identità forte e che nasce dalla necessità di scoprire il folk e le proprie radici. I Pupi di Surfaro cercano costantemente di trovare uno stile comunicativo contemporaneo, originale, innovativo fuggendo dagli stereotipi del folk e legandosi all’utilizzo di suoni e strumenti musicali anacronistici e museali. I Pupi di Surfaro si riconoscono per la loro sempre presente voglia di divertirsi con la particolare intenzione di riscoprire la musica popolare siciliana e del sud Italia. Subito, ci si rende conto, che il progetto è molto più complesso di una semplice rispolveratina di vecchie canzoni per far divertire e ballare la gente. L’impegno sociale, storico e politico è sempre stato, infatti, imprescindibile nel percorso artistico della band. Ecco tutte le date confermate del tour: 29 06 2017 Milano 01 07 2017 Milano 04 07 2017 Udine 06 07 2017 Muravera Ca 07 07 2017 Iglesias IC 08 07 2017 Teulada CA 15 08 2017 Pietraperzia 25 08 2017 Grotte di Petrosa 13 10 2017 Cagliari –  
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Al via il programma estivo dell’Orchestra Sinfonica Siciliana con Alexander Arutjunjan e la Suite da Carmen.

Il programma estivo dell’Orchestra Sinfonica Siciliana è pronto per avviarsi e come di consueto anche quest’anno il via sarà dato sul palco di piazza Ruggiero Settimo con un gran concerto previsto per questa sera, sabato 24 giugno, dalle ore 21. L’Orchestra sarà diretta da Cem Mansur, con Salvatore Magazzù tromba solista. In scaletta Alexander Arutjunjan, Concerto per tromba e orchestra e Georges Bizet, la Suite da Carmen. Cem Mansur, ha diretto la Istanbul State Opera tra il 1981 e il 1989, oltre a varie orchestre e compagnie d’opera in Olanda, Francia, Italia, Repubblica Ceca, Romania, Ungheria, Germania, Svezia, Spagna, Messico, Israele, Croazia, Sudafrica, Finlandia e Russia. Tra il 1989 e il 1996 è stato Direttore principale della City of Oxford Orchestra e Direttore artistico della Abank Chamber Orchestra nel 1998. Tra le orchestre cha ha recentemente diretto vi sono: i Moscow Virtuosi, la Helsinki Philharmonic, la Britten Sinfonia, la Royal Philharmonic Orchestra, la English Chamber Orchestra, i London Mozart Players, la City of London Sinfonia, la BBC Concert Orchestra, la George Enescu Philharmonic Orchestra di Bucarest, il Concerto Grosso Frankfurt, la Mexico City Philharmonic Orchestra, l’orchestra del Puccini Festival di Torre del Lago e la Holland Park Opera Festival di Londra. Il vasto repertorio di Cem Mansur include opere inusuali: ha diretto la prima dell’opera incompiuta di Elgar “The Spanish Lady” a Londra e l’opera di Offenbach “Whittington”al City of London Festival. Nel 2009 ha diretto la prima esecuzione della Sinfonia n.4 di Arvo Part con la Helsinski Philharmonic e nel 2010 la prima assoluta di Veni Creator di Arvo Part in Polonia. Salvatore Magazzù è l’attuale prima tromba presso l’Orchestra Sinfonica Siciliana. Diplomato in tromba con il massimo dei voti presso il Conservatorio A. Corelli di Messina, ha intrapreso gli studi di direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese dove ha frequentato il Corso Triennale di Alto Perfezionamento di Direttore d’Orchestra tenuto dal maestro Donato Renzetti, conseguendo il diploma con il massimo dei voti. In seguito ha approfondito la direzione con J. Kalmar e Hans Graf ai Master Courses di Vienna. Quest’anno l’Orchestra Sinfonica Siciliana ha quadruplicato gli appuntamenti fuori sede rispetto all’anno scorso, confermandosi espressione artistica e musicale a servizio dell’intera isola. Sono confermati, infatti, due appuntamenti a Taormina in tre province, portando l’Orchestra in luoghi di grande fascino come Segesta e Gibellina. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

A PALAZZO DE GREGORIO DEBORA TROIA E TOBIA VACCARO OMAGGIANO ROSA BALISTRERI

SI TERRà QUESTA SERA, SABATO 24 GIUGNO, IL SECONDO APPUNTAMENTO DEL DE GREGORIO SUMMER LIVE, LA RAFFINATA RASSEGNA POP E JAZZ INAUGURATA POCHI GIORNI FA A PALERMO DA KATE WORKER E RICCARDO RANDISI TRA LE ATMOSFERE SUGGESTIVE DELLO STORICO PALAZZO DE GREGORIO. LA RASSEGNA, CURATA DAL MAESTRO FERDINANDO CARUSO, VEDRà PROTAGONISTA L’INTERPRETE E CANTANTE DEBORA TROÌA ACCOMPAGNATA DA ENRICO TOBIA VACCARO ALLA CHITARRA, UNITI SUL PALCO PER UNA PIÈCE MUSICALE INTERAMENTE DEDICATA ALLA VITA DELLA CANTATRICE DEL SUD ROSA BALISTRERI. ATTRAVERSO I CANTI DELLA TRADIZIONE POPOLARE SICILIANA E DI QUELLI COMPOSTI, SUONATI ED INTERPRETATI DA BALISTRERI, VERRANNO RACCONTATE LA FORZA, LE PASSIONI E LA TENACIA CHE CARATTERIZZARONO UNA DONNA ED UNA SICILIANA UNICA. LO SPETTACOLO AVRà INIZIO ALLE ORE 21. La rappresentazione al Palazzo de Gregorio vedrà alternarsi momenti seri attraverso i canti “I prati a Palermo”, “Cuteddu ‘ntussicatu”, “Canto e cunto” e momenti briosi e spensierati grazie a opere come “A pinnula”, “Acidduzzu di me cummari”, “La pampina di l’aliva”. Lo spettacolo ripercorrerà, in modo accorato e coinvolgente, le tappe della vita dell’artista iniziando dalla sua gioventù trascorsa tra gli stenti nelle campagne sicule. Si proseguirà con i suoi canti di denuncia e di dolore legati agli anni del matrimonio violento fino alla serenità ritrovata – per poco tempo, purtroppo – a Firenze in quel cenacolo musicale-letterario di cui fecero parte Ignazio Buttitta, Renato Guttuso e Dario Fo. Scegliere di raccontare al pubblico palermitano una fortissima icona femminile della storia della Sicilia significa per Debora Troìa ed Enrico “Tobia” Vaccaro rispettare la volontà che l’artista manifestò nel suo testamento artistico: “Quann’iu moru cantati li me canti; nun li scurdati, cantatili pi l’antri”. Di seguito tutti i prossimi appuntamenti del De Gregorio Summer Live: sabato 1 luglio 2017        RUGGIERO MASCELLINO in concerto  (L’ATTESA) venerdì 7 luglio 2017      ALENFADO sabato 8 luglio 2017        MASSIMILIANO ARIZZI & BAND venerdì 28 luglio 2017    LUNA ROSSA  IN CONCERTO (TRIBUTO A RENZO ARBORE) venerdì 4 agosto 2017   JACK & THE STARLIGHTER sabato 16 settembre 2017  ARIZZI -VI CANTO MINA Per info e prenotazioni contattare lo 3207733619 ; 347 95 69 227 091548206 –  
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

AL CAFFE’ DEL TEATRO MASSIMO UN VIAGGIO TRA JAZZ E BLUES CON L’EASY JAZZ PROJECT

Al Caffè del Teatro Massimo di Palermo si esibirà dalle ore 20.30 di sabato 24 giugno l’Easy Jazz Project, il progetto formato da G. Joe Costantino (piano) e Marianna Costantino (voce), con la preziosa collaborazione di musicisti come Davide Inguaggiato (contrabasso) e Antonino Anastasi (batteria). Qualificato da un repertorio ricercato e raffinato, l’Easy Jazz Project partirà dalle radici della musica nera fino alle contemporanee ritmiche del jazz, proponendo al pubblico un programma musicale del quale fanno parte brani come “Godbless the child” di Billie Holiday, “East of the sun”, “Bye Bye Blackbird”, “At Last” e “What a wonderful world” di Louis Amstrong oltre alle composizioni originali del maestro Costantino contenute nel progetto “Elizabeth Queen of my love”. I fortunati ascoltatori che assisteranno al concerto al Caffè del Teatro Massimo di Palermo avranno la possibilità di viaggiare nella storia della musica jazz e blues. L’Easy Jazz Project proporrà un repertorio ricercato e raffinato, ma allo stesso tempo accessibile a gran parte del pubblico, che consentirà di fare un viaggio ideale, partendo dalle radici della musica nera, per vivere le più note atmosfere ritmiche jazz & blues. A eseguire gli standard della tradizione jazz mondiale e le composizioni originali del maestro Giuseppe Costantino. Un programma musicale del quale fanno parte brani come “Godbless the child” di Billie Holiday, “East of the sun”, “Bye Bye Blackbird”, “At Last” e “What a wonderful world” di Louis Amstrong. Il concerto fa parte della rassegna SATURDAY JAZZ, pensata per offrire la possibilità di trascorrere il sabato sera godendo di momenti musicali speciali in un contesto storico e architettonico unico. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Rito della Luce 2017: Debora Troìa e Paolo Rigano ricordano Padre Komitas, martire del genocidio armeno

In occasione dell’ottava edizione del Rito della Luce, manifestazione organizzata da Antonio Presti che si terrà domenica 25 giugno dalle ore 15 al tramonto, prenderà vita un eccezionale momento di musica armena dedicato alla figura del grande musicista Padre Komitas, martire del genocidio armeno del 1915. In scena Debora Troìa con la sua voce unica e Paolo Rigano che l’accompagnerà suonando il tar, strumento a corda della tradizione armena. Debora Troìa interpreterà i brani di Padre Komitas tra cui: Erkinqn ampel, Keler Tsoler, Al Ailughs, Krunk. L’evento si svolgerà presso la Piramide del 38° parallelo a Motta D’Affermo. Il Rito della luca è ormai da otto anni celebrato come il saluto al solstizio d’estate che Antonio Presti pone come incontro tra le arti e le discipline. Ai piedi della suggestiva Piramide – 38° parallelo, opera monumentale di Mauro Staccioli che dai Nebrodi guarda verso le Eolie, centinaia di artisti, poeti, musicisti e performer daranno vita ad una riflessione sulla spiritualità e il trascendente permeata dal potere dell’energia universale. Tra gli artisti che si esibiranno, Debora Troìa e Paolo Rigano omaggeranno la figura di Padre Komitas, un religioso, compositore e musicista armeno oggi considerato il padre della moderna musica armena. Il 24 aprile 2015, in Armenia e nel mondo, si è celebrato il centenario dall’inizio del genocidio degli armeni, il Metz Yeghern, che significa “il grande male”. Un male che ha portato alla morte circa un milione e mezzo di persone. Komitas si salvò ma dovette assistere alle peggiori atrocità verso il suo popolo e all’uccisione di molte persone per le quali nutriva molto affetto. Nel 1919, a causa di tali sofferenze, Komitas accusò una grave malattia mentale che lo porterà alla morte nel 1935. Il concerto di Debora Troìa e Paolo Rigano è dedicato alla memoria di questo grande musicista armeno. Il suo capolavoro fu una Divina liturgia (Badarak), ancora oggi una delle musiche più utilizzate durante la messa della Chiesa apostolica armena. L’opera fu iniziata nel 1892, ma Komitas non la finì mai completamente a causa dello scoppio della prima guerra mondiale. La base della composizione è formata dai canti dei preti più anziani mescolati con la musica popolare proveniente dalla sua raccolta. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Nuove date in calendario per il tour 2017 di Angelo Branduardi

Il “menestrello” italiano Angelo Branduardi prosegue la sua estate ricca di concerti in duo o con la band, a seconda delle diverse tappe del tour estivo 2017. In duo sarà accompagnato dal musicista e compositore Maurizio Fabrizio, con cui vanta un’amicizia e un’intesa di lunga data. Insieme proporranno una versione acustica ed intima del suo ultimo progetto “Camminando Camminando 2017”, incentrato su brani meno eseguiti e attinti dal suo repertorio “antico”. Con la band, invece, Branduardi eseguirà tutti i suoi maggiori successi in una versione più “elettrica”. I primi concerti italiani del tour 2017 sono stati subito un successo straordinario. Il tour, iniziato nel mese di marzo, ha visto Branduardi calcare i palchi dei Teatri più prestigiosi fra Austria, Svizzera, Belgio, Lussemburgo e Germania: i suoi brani d’autore, infatti, sono molto ammirati ed apprezzati dal pubblico europeo, in particolare quello di lingua tedesca. Adesso, il menestrello è pronto per ricominciare ad esibirsi in Italia. Alle date già annunciate si aggiungono 4 nuovi appuntamenti a Veleia, Bologna, Sant’Anatolia di Narco e Munschau (Germania). Di seguito il dettaglio dei prossimi concerti confermati: Sab 1 luglio – Angelo Branduardi e Maurizio Fabrizio – Arena Giardino del Principe, Loano (SV) Ven 14 luglio – Angelo Branduardi con band – Verona Folk, Sommacampagna Dom 16 luglio – Angelo Branduardi con band – Piazza, Campomaggiore (PZ) Mer 19 luglio   – Angelo Branduardi con band – Teatro Antico Greco Romano, Veleia (PC) Gio 20 luglio – Angelo Branduardi e Maurizio Fabrizio – Giardini al Cubo, Bologna Ven 4 agosto – Angelo Branduardi e Maurizio Fabrizio – Abbazia dei Santi Felice e Mauro (esterno) – Sant’Anatolia di Narco (PG) Dom 6 agosto – Angelo Branduardi e Maurizio Fabrizio – Rassegna d’Autore e d’Amore, Bordighera (IM) Gio 10 agosto – Angelo Branduardi con band – Alba Fucens, L’Aquila Ven 25 agosto – Angelo Branduardi con band – Teatro, Monschau (Germania). –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Parte dal Teatro Politeama di Palermo il mini tour di Frano Battiato e la Royal Philharmonic Concert Orchestra

TRA LE PARETI DELL’IMPONENTE TEATRO POLITEAMA DI PALERMO PARTIRà QUESTA SERA IL MINI TOUR DEL GENIO CATANESE FRANCO BATTIATO IN COMPAGNIA DELLA LONDINESE ROYAL PHILHARMONIC CONCERT ORCHESTRA, DIRETTA DA CARLO GUAITOLI CON ANGELO PRIVITERA ALLE TASTIERE E PROGRAMMAZIONI. IL TOUR, CHE CONTA CINQUE APPUNTAMENTI LIVE IN ITALIA, VEDRà PROTAGONISTA IL GRANDE MAESTRO E CANTAUTORE SICILIANO, CAPACE DI CREARE POESIA CON I OGNI SUA NOTA ED OGNI SUA PAROLA, SOSTENUTO DAL SOTTOFONDO CREATO DALLA PRESTIGIOSA ORCHESTRA NELL’INTERPRETAZIONE DEI SUOI PIÙ CELEBRI BRANI IN CHIAVE SINFONICA. La serie di concerti che Battiato e la Royal Philharmonic Concert Orchestra terranno insieme rappresenta il coronamento di una collaborazione e di un sodalizio che hanno radici nella reciproca stima e hanno già avuto modo di svolgersi nel tempo in una serie di memorabili live e incisioni negli studi londinesi per dischi come “Il vuoto” e “Fleurs 2”, ma che stavolta avranno l’occasione di esprimersi in un vero e proprio evento artistico. Il progetto del tour è quello di far incontrare i grandi capolavori del Maestro e la musica classica, grazie all’orchestra londinese, chiamata a riadattare e interpretare pietre miliari della musica italiana. In scaletta presenti i maggiori successi di Battiato ma anche canzoni di nicchia per veri intenditori e conoscitori dell’artista. Ogni serata sarà aperta da una suite che conterrà diverso materiale proveniente dalle colonne sonore dei tre film di Battiato: da “Perduto Amor” sarà tratta la versione strumentale del tema omonimo e l’Adagio dal Concerto per Pianoforte in La Maggiore di Mozart, da “Musikanten” la Pastorale di Beethoven e la canzone Come Away, Death di Roger Quilter, mentre da “Niente è come sembra” saranno estrapolati la Fantasia su un tema di Thomas Thallis di Vaughan Williams e il tema omonimo cantato, contenuto anche ne “Il Vuoto”. La musica si fonderà alle immagini estratte dai film con un montaggio creato appositamente. Sarà il modo per entrare subito in contatto, in modo viscerale, con la natura eclettica dell’arte di Franco Battiato. I successi del cantautore catanese troveranno la loro migliore resa grazie agli archi della Royal, alla conduzione di Carlo Guaitoli (il pianista che lo accompagna in studio e in tutti i live) e alle sonorità di Angelo Privitera da quasi un trentennio alle tastiere e programmazione in una lettura nuova che, oltre allo slancio sinfonico, punterà a un’esecuzione molto raffinata, a tratti elettrica, del repertorio. Battiato, infatti, con i 40 elementi della Royal Philharmonic Concert Orchestra, Carlo Guaitoli e Angelo Privitera, interpreterà una scaletta formata da circa venti brani tra cui grandi hit come: “L’era del cinghiale bianco”, “Lode all’inviolato” o “E ti vengo a cercare”, “La cura” e “I treni di Tozeur”. Oltre al primo spettacolo del 23 giugno al Teatro Politeama di Palermo, Battiato suonerà il 25 giugno a Carpi, il 26 giugno a Roma, il 28 giugno a Pistoia e il 29 giugno a Palmanova. –
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA

Per Redazione

Al Palazzo De Gregorio di Palermo per tutta l’estate 20 appuntamenti musicali con il De Gregorio Jazz Festival e Summer Live

Un’estate tra le note raffinate dei più amati artisti del panorama musicale siciliano: questo l’obiettivo che l’Associazione La Scatola dei Ricordi si è prefissata di raggiungere attraverso ben 20 appuntamenti musicali suddivisi in due rassegne di gran classe. La location scelta è il suggestivo e storico complesso monumentale palermitano di Palazzo De Gregorio, in cui, dallo scorso 17 giugno ha preso il via il De Gregorio  Summer Live, rassegna pop, folk ed etnojazz sotto la direzione del maestro Ferdinando Caruso. Successivamente, dal 29 giugno, partirà il De Gregorio Jazz Festival, diretto dal maestro  Riccardo Randisi e Kate Worker e ricco dei nomi più illustri del repertorio jazzistico siciliano. L’Associazione “La scatola dei ricordi” offre al pubblico palermitano amante della buona musica e dell’intrattenimento di qualità un’occasione da non perdere, senza allontanarsi dal contesto cittadino. Il Palazzo de Gregorio, infatti, si trova in via dell’Arsenale 132, tra il mare e il verde. L’Associazione ha scelto di chiamarsi così perché, fin dalla nascita del Palazzo avvenuta nel 1600, tale cornice ha attratto noti personaggi storici collezionando ricordi ben conservati ed inscatolati: vi hanno soggiornato per lunghi periodi l’ammiraglio Nelson e lady Hamilton, Richard Wagner (che durante il suo soggiorno presso la parte meridionale del Palazzo ha finito di comporre il suo Parsifal) Pietro Mascagni e Pietro Ferro. Certamente la sua posizione ideale ha favorito la sua bellezza: da un lato il mare, il cui edificio aveva accesso diretto, dall’altro giardini profumati. Tutt’ora l’amministrazione di Palazzo De Gregorio e l’Associazione la Scatola dei Ricordi si impegnano per custodire e difendere la storia dell’edificio e mantenerne vivo il fascino, organizzando attività, manifestazioni ed eventi volti al coinvolgimento dei cittadini affinché coltivino insieme interessi e valori. I venti appuntamenti musicali, che si terranno nell’incantevole terrazza estiva del Palazzo, sono iniziati lo scorso 17 giugno e sono suddivisi in otto date previste per il De Gregorio Summer Live e 12 date per il De Gregorio Jazz Festival. Oltre alla musica, gli ospiti potranno comodamente godere di un aperitivo rinforzato al tavolo. Di seguito il programma completo: De Gregorio Summer Live sabato 24 giugno 2017     DEBORA TROIA e TOBIA VACCARO  (Rosa la Cantatrice del Sud) sabato 1 luglio 2017        RUGGIERO MASCELLINO in concerto  (L’ATTESA) venerdì 7 luglio 2017      ALENFADO sabato 8 luglio 2017        MASSIMILIANO ARIZZI & BAND venerdì 28 luglio 2017    LUNA ROSSA  IN CONCERTO (TRIBUTO A RENZO ARBORE) venerdì 4 agosto 2017   JACK & THE STARLIGHTER sabato 16 settembre 2017  ARIZZI -VI CANTO MINA Il De Gregorio Jazz Festival giovedì 29 giugno 2017    MILICI -GERVASI giovedì 6 luglio 2017       GIACOMO TANTILLO giovedì 13 luglio 2017     SIMONA TRENTACOSTE giovedì 20 luglio 2017     SWINGOLOGY  ENSEMBLE giovedì 27 luglio 2017     GIANNI CAVALLARO sabato 29 luglio 2017      ALBERTO ASERO giovedì 3 agosto 2017    YASMINA& LANNINO sabato 5 agosto 2017     GIOVANNI MATTALIANO giovedì 10 agosto 2017  VINCENZO PALERMO venerdì 15 settembre 2017  CARMEN AVELLONE venerdì 29 settembre 2017  LE DIVAS I calendari delle rassegne sono disponibili su Facebook e sul sito www.palazzodegregorio.it. Per info e prenotazioni contattare lo 091 54 82 06 oppure 347 95 69 227.  
Pubblicato su RADIO PALERMO CENTRALE in: MUSICA