Per Redazione

Quattro tappe in giro per l’Italia per “Close to You”, il concerto di Milici e Neja

L’amata armonica dell’artista palermitano Giuseppe Milici e la fantastica voce della cantante Neja, insieme su quattro palchi italiani per consolidare una fusione già più volte riuscita con successo. Una collaborazione, quella tra i due artisti, che prosegue ormai da tempo e che li ha condotti verso un nuovo e stimolante progetto jazz dal titolo “Close To You”. Non mancheranno, ovviamente, gli appuntamenti in Sicilia: Milici e Neja saranno, infatti, a Catania il prossimo venerdì 3 marzo e a Palermo il giorno successivo, sabato 4 marzo.

“Close To You”, come tutti i progetti del duo armonica-voce di Milici e Neja, si preannuncia un concerto emozionante e dal successo assicurato. Gli arrangiamenti realizzati per il concerto saranno tutti originali e la band presente sul palco sarà completata, a fianco di Milici e Neja, da una ritmica d’eccezione: Antonio Zarcone al piano, tastiere e arrangiamenti; Luca Garlaschelli al contrabbasso; Fabrizio Francoforte alla batteria.

Nel corso delle quattro serate verranno eseguiti alcuni tra i successi internazionali della cantante Neja arrangiati dal musicista Antonio Zarcone come “The Game” e “Restless”. Non mancheranno composizioni di Bacharach quali: “Raindrops Keep Falling On My Head”, “The Look Of Love” e “Close To You”, dalla quale il concerto prende il titolo. Inoltre, Giuseppe Milici eseguirà per il suo pubblico una serie di brani anticipatori del suo ultimo lavoro discografico. Tra i brani dell’album proposti insieme a Neja, ad esempio, realizzeranno “I Will Survive”, brano cantato per Milici dalla stessa Neja ed un altro brano cult “Gonna Fly Now” (dal film Roky).

Il primo appuntamento è previsto per venerdì 3 Marzo presso il Centro Culture Contemp. Zō di Catania. Seconda tappa a Palermo, sabato 4 marzo al Country Time. Penultimo concerto martedì 7 marzo a Desenzano ed infine il progetto si concluderà giovedì 9 marzo al Teatro Carlo Rossi di Casalpusterlengo (LO).

 

Per Redazione

Soul, Blues e Rock&Roll con la Buba’s Band al Ma di Catania

Questa sera, venerdì 17 febbraio, a partire dalle ore 22 appuntamento con la Buba’s Band sul palco del Ma di Catania. Una serata tutta da ballare in compagnia dei cinque musicisti palermitani che proporranno al pubblico catanese il ricco repertorio che li contraddistingue. Durante il concerto, infatti, non mancheranno brani soul, rhythm ‘n’ blues e rock& roll.

26 anni fa, nell’agosto 1991, nasceva la Buba’s Band, complesso artistico formato da cinque musicisti palermitani: Vito De Canzio (voce), Leonardo Triassi (armonica), Davide Molino (chitarra), Mario Tarsilla (basso), Fabio Finocchio (batteria). La band riesce immediatamente dopo la formazione ad inserirsi con successo nel circuito dei Pub della movida palermitana attraverso la proposta di un repertorio di matrice fortemente americana. Con il passare del tempo la fama della band si consolida soprattutto attraverso centinaia di concerti in giro per le piazze siciliane. I cinque ragazzi ottengono così una reputazione di riguardo che permette loro di esibirsi sui palchi di buona parte della Sicilia partecipando anche a trasmissioni televisive e ad importanti manifestazioni. I brani scelti dalla Buba’s Band variano dal Soul al Rhythm ‘n’ Blues passando anche dal Blues e dal Rock & Roll, talvolta rivisitandoli in chiave moderna ma senza mai travisare la natura dei pezzi classici. Il concerto di questa sera stupirà, per impostazione e qualità delle prestazioni, la larga fascia generazionale di pubblico al quale si rivolge la band.

Per Redazione

Live al Ma di Catania il concerto dei Buba’s Band

Il Ma di Catania ospiterà questo venerdì 17 febbraio il concerto live dei BUBA’S Band. I cinque musicisti palermitani, che festeggiano quest’anno un’unione artistica lunga ben 26 anni, proporranno al pubblico catanese il ricco repertorio che li contraddistingue, dalla matrice fortemente americana che spazia dal Soul al Rhythm ‘n’ Blues passando anche dal Blues e dal Rock & Roll. L’appuntamento al Ma è a partire dalle ore 22.

La Buba’s Band nasce artisticamente nell’agosto del 1991 a Palermo, dall’unione di cinque musicisti: Vito De Canzio (voce), Leonardo Triassi (armonica), Davide Molino (chitarra), Mario Tarsilla (basso), Fabio Finocchio (batteria). La band riesce immediatamente dopo la formazione ad inserirsi con successo nel circuito dei Pub della movida palermitana attraverso la proposta di un repertorio di matrice fortemente americana. I brani scelti dalla Buba’s Band variano dal Soul al Rhythm ‘n’ Blues passando anche dal Blues e dal Rock & Roll, talvolta rivisitandoli in chiave moderna ma senza mai travisare la natura dei pezzi classici. Con il passare del tempo la fama della band si consolida soprattutto attraverso centinaia di concerti in giro per le piazze siciliane. I cinque ragazzi ottengono così una reputazione di riguardo che permette loro di esibirsi sui palchi di buona parte della Sicilia partecipando anche a trasmissioni televisive e ad importanti manifestazioni. Lo spettacolo preparato dalla band per venerdì 17 febbraio si rivolge, per impostazione e garanzia di coinvolgimento, ad una larga fascia generazionale di pubblico che, indubbiamente, resterà stupito dal sound della band.

Per Redazione

Cesare Basile presenta a Catania “U Fujutu su nesci chi fa?”

Uscirà il prossimo 24 febbraio il nuovo album di Cesare Basile “U Fujutu su nesci chi fa?”. Il cantautore siciliano promuoverà il disco con un tour primaverile in partenza da Catania. Il 15 marzo, infatti, Cesare Basile sarà in concerto al Teatro Coppola accompagnato sul palco da una formazione fuori dai soliti cliché composta da: Massimo Ferrarotto alla batteria, Luca Recchia al basso, Simona Norato al pianoforte e i cori di Sara Ardizzoni e Roberta Gulisano.

“U Fujutu su nesci chi fa?” è un album destinato a diventare un simbolo di affermazione nella musica e nelle canzoni di Basile. In esso si raccontano storie di ipocrisia e falsità, storie sulla volgarità del potere politico-economico che ci vorrebbe tutti schiavi e silenti a condurre una vita sana e regolare, senza responsabilità nelle scelte della frenesia del consumare. Tracce che narrano, da una diversa visuale, della proiezione amara che tutti noi siamo oggi costretti a vedere nelle lacrime e nel sangue degli oppressi e dei vinti, sopraffatti dalla brutalità del potere costituito che sempre più spesso e palesemente opera In barba alla vita umana e al suo sacro utilizzo, che viene così stravolta e calpestata, barbaramente umiliata.

Il luogo scelto da Basile per iniziare la promozione del suo progetto discografico è, non a caso, il Teatro Coppola di Catania, uno degli ultimi teatri italiani ancora occupati dopo il tentativo di rivalutazione degli spazi culturali che era partito nel 2011 da parte di vari collettivi di artisti auto-organizzati e che rappresenta il luogo simbolo di una svolta importante nel percorso artistico e umano di Cesare Basile. Non solo Catania ma buona parte del tour è caratterizzata dalla scelta di continuare a collaborare con quelle realtà che ancora esistono e resistono.

Il giorno dopo la data di Catania, il 16 marzo, Basile si esibirà ai Candelai di Palermo per poi proseguire il suo tour, nel corso del mese di marzo, tra il centro ed il nord Italia facendo tappa a Cosenza, Napoli, Milano, Torino, Bologna, Firenze e Livorno.

 

Per Redazione

A Catania la Hjo Jazz Orchestra in concerto tra le atmosfere dello swing e del jazz

Una serata domenicale tra le note della musica swing e jazz quella proposta stasera alle ore 19 al Teatro Sangiorgi di Catania. Nell’elegante cornice, infatti, si esibirà la ‘Hjo Jazz Orchestra con al “Era Swing”, concerto organizzato nell’ambito della stagione “Un palcoscenico per la città” in coproduzione con il Teatro Massimo Bellini, la Camerata Polifonica Siciliana e la collaborazione di “Non Solo Classica”.

HJO Jazz Orchestra, questo il nome dell’orchestra diretta dal Maestro Sebastiano Benvenuto Ramaci accompagnato dal vibrafonista Alberto Asero e dalla complicità della direzione artistica di Liliana Nigro. La big band siciliana, questa sera, tra fiati e ritmica, darà vita ad un evento unico per la Città di Catania. In un connubio irresistibile, l’Orchestra unirà la forza attrattiva dello swing e la musica di qualità che contraddistingue il jazz.
Infatti, il concerto di questa sera “Era Swing” prevede un viaggio tra le atmosfere più coinvolgenti dello swing anni ‘30, ‘40 e ‘50. L’Orchestra interpreterà i brani di Glenn Miller, Duke Ellington, Count Basie e dei più grandi artisti degli anni trenta e quaranta, facendo riassaporare le emozioni e le sensazioni diventate patrimonio culturale del Jazz eseguiti e portati al successo dalle grandi Orchestre.
La Hjo Jazz Orchestra è così composta:

Sax: Andrea Iurianello, Leonardo Adornetto, Francesco Di Bennardo, Alberto Guzzardi
Trombe: Matteo Frisenna, Dario Scimone, Salvo Musumeci, Giulio Caruso
Tromboni: Alfredo Vitale, Antonio Caldarella, Mario Basile
C.basso: Carmelo La manna
Piano: Angelo Fichera
Batteria: Giovanni Caruso