Operazione della Polizia di Stato, in ambito ferroviario, per la prevenzione di incidenti nelle stazioni. 400 controlli in 130 siti ferroviari siciliani

Written by on 28 Novembre 2019

La Polizia di Stato, con l’operazione “RAIL SAFE DAY”, effettuata nei giorni scorsi in numerose Stazioni Ferroviarie della Sicilia, ha svolto capillari servizi di controllo atti a prevenire e reprimere comportamenti scorretti in ambito ferroviario, spesso causa di incidenti, in alcuni casi anche particolarmente gravi. Il bilancio complessivo è di oltre 400 persone controllate e di decine di irregolarità accertate e sanzionate, nonché di tre minori rintracciati.

Ai servizi, coordinati dal Compartimento Polizia Ferroviaria di Palermo, hanno preso parte più di 100 agenti che hanno operato in 111 stazioni siciliane ed in altri siti ferroviari in cui più spesso sono stati accertati nel corso dell’ultimo periodo comportamenti irregolari e pericolosi da parte degli utenti, mettendo a repentaglio la sicurezza propria ed altrui.

Oltre a sanzionare i trasgressori, gli agenti della Polfer hanno rimarcato l’importanza del rispetto delle basilari regole salva vita nel contesto ferroviario, come servirsi degli appositi sottopassaggi per spostarsi da un binario all’altro, non oltrepassare la linea gialla in attesa dei convogli e, in generale, non fare un uso improprio delle infrastrutture ferroviarie.

Nella stazione di Agrigento, gli agenti hanno rintracciato 3 giovani tunisini minorenni, che erano partiti da Palermo a bordo di un treno.I tre sono stati identificati dagli agenti e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati collocati presso una comunità dell’agrigentino.

La campagna di sicurezza “RAIL SAFE DAY”, posta in essere dalla Polizia di Stato per ridurre in particolare le cause di incidenti nel contesto ferroviario, si affianca alle capillari attività di prevenzione che la Polizia Ferroviaria di Palermo, tramite il noto e consolidato Progetto “Train… to be cool”, porta avanti nelle scuole di ogni ordine e grado frequentate da studenti pendolari o ubicate nei pressi di siti ferroviari. Il “Treno della Sicurezza” della Polizia di Stato, nelle ultime settimane, ha fatto tappa all’Istituto Comprensivo Sperone-Pertini di Palermo. Gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno infatti concluso l’ultima delle 5 giornate di lezioni che hanno introdotto circa 550 bambini delle scuola primaria e della secondaria di primo grado nell’affascinate, ma anche pericoloso, mondo ferroviario. In particolare, sono stati evidenziati quei comportamenti, tipici del mondo giovanile (selfie, uso delle cuffiette, camminare guardando lo smatphone ec.), apparentemente innocui, ma che possono diventare pericolosi, se non addirittura letali, nell’ambiente sbagliato, come la linea ferrata. Attraverso filmati e giochi interattivi gli alunni hanno conosciuto da vicino l’attività della Polizia Ferroviaria ed appreso come muoversi in sicurezza a bordo treno, in Stazione e nei pressi dei passaggi a livello.

Agli incontri didattici in istituto, molto apprezzati da studenti ed insegnanti, seguiranno anche nei prossimi mesi “prove pratiche” direttamente in Stazione, in occasione delle quali gli alunni potranno sperimentare quanto appreso ed avranno, inoltre, l’opportunità di visitare gli Uffici e la Centrale Operativa della Polizia Ferroviaria di Palermo.

Al termine delle lezioni un ringraziamento speciale alla Polizia di Stato è giunto da una bambina che ha consegnato una letterina, scritta di sua iniziativa, agli agenti-docenti.


RADIO PALERMO CENTRALE

L'informazione oltre la musica

Current track
TITLE
ARTIST

Background